Perdite d'acqua e allagamenti domestici: cosa fare per affrontare l'emergenza?

 

Allagamenti domestici: come far fronte al problema In caso di perdite d'acqua o allagamenti domestici, è importante intervenire subito per evitare ulteriori danni all'ambiente inondato.


Il maltempo crea non pochi disagi, specialmente se la dispersione e perdita d'acqua è abbondante e prolungata. Per affrontare l'emergenza, che sia allagamento di cantine, appartamenti, garage oppure rottura di tubazioni, trabocco  scarichi ecc. ci si può immediatamente equipaggiare con attrezzature idonee allo svuotamento dei liquidi, facilmente reperibili in commercio o a noleggio.

Se si necessita aspirare piccole quantità di liquidi, anche in spazi medio/grandi, è possibile affidarsi ad un'aspiraliquidi o bidone aspirapolvere professionale con funzione aspiraliquidi. L'aria che trasporta i solidi non va direttamente sul filtro ma su un separatore, in questo modo il materiale pesante viene raccolto alla base del contenitore e liquidi e solidi sono separati con delle griglie. Possono avere un fusto molto capiente (anche fino a 100 lt), facili da trasportare e pratici da utilizzare, garantiscono un'ottima asciugatura della superficie. 

aspiratore liquidiAspiraliquidi per un'aciugatura ottimale di piccole perdite d'acqua. Motopompa autoadescanteMotopompa autoadescante: asporta una grande quantità di liquidi. Alza e getta l'acqua fuori dal locale o dal luogo allagato.

In caso di allagamento vero e proprio, per aspirare grandi quantità di liquidi è indispensabile avere a disposizione pompe ad immersione o motopompe autoadescanti: ciò significa che l'acqua viene aspirata automaticamente all'avvio e fino al suo spegnimento.
La struttura delle motopompe è semplice e robusta, costituita da un potente motore, serbatoio (3-3,5 lt.) e tubo di aspirazione.
Prima di utilizzare la motopompa è molto importante tenere a mente che l'acqua va "alzata" e gettata fuori dal locale, accompagnandola con appositi tubi, a debita distanza, assicurandosi che ciò che viene svuotato non rientri nel locale.

Per scegliere la tipologia di motopompa per acque chiare o per acque sporche è essenziale sapere a che livello si andrà a prendere l'acqua e dove e quanta acqua si vuole portare fuori; i parametri fondamentali da sapere sono la portata e la prevalenza.

Q=PORTATA
E' il volume d'acqua misurato in litri o metri cubi che viene spostato dalla pompa (espresso in lt/mn. o mc/h.), in altre parole è la quantità d'acqua che la motopompa è in grado di aspirare.

H= PREVALENZA (O PRESSIONE)
La prevalenza (indicata solitamente con H) è il dislivello massimo di sollevamento che una motopompa può complessivamente far superare all'acqua o ad un liquido in generale, ossia il valore della pressione dell'acqua che la motopompa è in grado di erogare.

All'aumentare della portata, corrisponde una diminuzione della prevalenza.

funzionamento motopompa autoadescante
Principio di funzionamento di pompa a immersione o motopompa: sollevare l'acqua da A a B

L'acqua sale spinta dalla pressione e la invia in pressione nel tubo di mandata (2)


Altri articoli che ti possono interessare: